Bartolomeo Conciauro nasce a Palermo.

 

Dopo gli studi superiori, frequenta l’Accademia di belle arti di Roma. Il suo percorso artistico inizia negli anni 80, attraverso sperimentazioni varie sulla figura, riesce a elaborare un proprio linguaggio astratto-informale, realizzando numerose opere su tela per oltre un ventennio ispirate al mare un mare che conosce bene in quanto nato e cresciuto in un borgo marinaro di Palermo (Sferracavallo). Artista visionario si dedica alla ricerca di nuovi linguaggi che lo portano a impegnarsi sia nel sociale con numerose collaborazioni all'estero, negli ultimi tempi si occupa di ambiente e di identità-appartenenza. Attualmente vive in Sicilia, presidente dell’Associazione culturale Ricercarte e direttore artistico dell’Associazione Patrimonio Rupestre di Matera. La sua ricerca è orientata verso l’elaborazione di nuove soluzioni artistiche le quali: la video arte, pittura su metalli convenzionali, manipolazioni su fibra di cotone ad alto spessore, installazioni. Nel corso degli anni, ha partecipato su invito a numerose mostre collettive e rassegne d’arte in Italia e all'estero. Ha allestito diverse mostre personali, ed è presente nei principali annuari d’arte Contemporanea. Sue opere si trovano in collezioni pubbliche e private in Italia e all'estero.